Shop Mobile More Submit  Join Login
About Deviant LauraFemale/Italy Recent Activity
Deviant for 9 Years
Needs Core Membership
Statistics 20 Deviations 49 Comments 5,990 Pageviews
×

Newest Deviations

Literature
Helil - Capitolo 17 - Preludio
PRELUDIO
“Fa attenzione Helil! Ti ho chiesto di provare a colpire l'albero, ma di questo passo, distruggerai tutto il bosco in una volta sola!” Kitis appariva stupito e divertito al tempo stesso.
Una decina di alberi era stata letteralmente sradicata e distrutta dal suo amico con un solo attacco, c'era da aver paura anche per se stessi.
Erano diversi giorni che stava dando “lezioni” ad Helil, e il suo allievo dimostrava chiaramente di non riuscire ancora a controllare il suo potere.
Non c'era da stupirsi che Necros l'avesse percepito a Km e Km di distanza.
“E' pericoloso anche per te agire in questo modo: ti stanchi subito e tutti ti percepiscono troppo facilmente.”
“Scusa Kitis, hai ragione, ma e' difficile...”
“E' difficile perche' e' da poco che ne sei cosciente e perche' hai troppo potere in te da controllare; devi andare per gradi.”
Helil sospirò.
“Pensavo di imparare più in fretta”.
“Hai gia' fatto grandi
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 1 0
Literature
Helil - Capitolo 16
“Quindi mio zio ti ha consigliato di venire da me?” chiese Kitis all'amico.
“Bhe' sì!” annuì Helil “tu possiedi il “dono misterioso” e puoi insegnarmi a controllarlo...
Ad utilizzarlo quando voglio... non solo nei momenti di pericolo.”
Kitis sorrise, suo zio aveva mandato Helil da lui con uno scopo preciso: voleva che Helil non imparasse ad utilizzare i suoi poteri alla svelta!
Quanto lo credeva ingenuo!
Forse anche Daphne avrebbe approvato la cosa, ma stavolta Kitis avrebbe agito nella maniera diametralmente opposta... I poteri di Helil dovevano essere “allenati” a dovere, e lui si sarerebbe dato da fare.
“Non mi resta che accettare...” sospirò Kitis a voce alta.
Fissarono i luoghi e le ore dei loro successivi incontri, e trovarono anche il tempo di parlare riguardo agli ultimi accadimenti.
Helil era entusiasta di come si stavano mettendo le cose, della sua identità ritrovata, del potere raggiunto e con di
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 15
La luce del sole al tramonto, con le sue sfumature color porpora, entrava nel salone del trono del palazzo di Burmecia e creava un atmosfera ancor più calda e accogliente in quella sera di inizio inverno.
Nel salone sedeva Lord Necros, vestito di porpora, con un mantello che gli copriva le spalle e le braccia, stava ascoltando il resoconto del viaggio a Deras da Helil con la mano destra appoggiata sul mento e assentiva con interesse.
Helil era inginocchiato davanti a lui, il peso del corpo sulla gamba sinistra, lo sguardo verso il suo signore, indossava ancora l’armatura nera da generale, e parlava con calma e senza indugi.
Con loro non c’era nessuno, e la grandezza del salone vuoto amplificava il suono di ogni parola pronunciata.
Finito di parlare Helil alzò lo sguardo verso il Lord che gli sorrise.
“Alla gioia per il tuo ritorno si aggiunge oggi anche una notizia a lungo attesa: il potere si e’ maniefestato in te! Non potevi darmi notizia piu’ gradi
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 14
Kitis si trovava nella sua stanza, nell’ala Ovest del palazzo, era mattina, si era alzato molto presto quel giorno.
Era corso subito nella biblioteca del castello e aveva portato molti libri con se per poterli studiare con comodo nel suo studio.
Cercava delle risposte!
L’ultimo contatto con Daphne era stato carico di notizie!
Quella donna che aveva contattato la ragazza in sogno, il tulipano nero, Nan, il tatuaggio…
La donna era senza ombra di dubbio la madre di Nan, o perlomeno una sua parente!
Nan aveva ancora parenti in vita? Perché l’avevano abbandonata?
Kitis pero’ non cercava risposte a queste domande, c’era un’altra cosa che cercava…
Conferme!!
Aveva avuto un’intuizione, era scattata in lui una scintilla che gli aveva aperto un nuovo spiraglio di speranza!
Non voleva parlarne a Daphne, non voleva illuderla inutilmente, ma quel simbolo gli era familiare!
Aveva preso libri di araldica e di storia antichi e molto recenti, non solo,
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 1
Literature
Helil - Capitolo 13
Erano già alcune notti che Helil faceva lo stesso sogno; non capitava ogni notte, ma si era ripetuto spesso.
Chi era quella donna dai capelli lunghissimi che piangeva e non parlava mai?
Solo la prima volta aveva detto una parola… ASTEL…
Helil non riusciva a spiegarsi il motivo, ma “sentiva” che la donna implorava “qualcosa”…
Non era sua sorella, l’avrebbe riconosciuta così come aveva fatto la prima volta che gli era successo di sognarla; non poteva neanche essere Nan: lei non aveva capelli così lunghi, non era così alta e la voce non era certo la sua.
Allora chi?
Chi??
Perché piangeva e gli implorava qualcosa?
Cosa chiedeva?
Tutte le volte gli sembrava di essere come trasparente di fronte a quella figura femminile in penombra.
Magari poteva essere un semplice sogno senza significato, ma non riusciva a togliersi quel senso di inquietudine che lo accompagnava al risveglio… Almeno fosse riuscito a vedere chiaramente que
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 12
Hiko non sapeva se mettersi a saltare dalla gioia o se pestare i piedi a terra per la rabbia.
Seri poteva comunicare con le persone!!
A suo modo parlava!!
“Tu puoi parlare!!
Perché non me l’hai mai detto??” Esplose ancor prima che qualcuno prendesse la parola.
Seri abbassò lo sguardo, colpevole.
Non mi fidavo ancora di voi…
Mi dispiace. Siete stati così gentili con me, ma avevo così paura…
Perdonatemi se potete.
Hiko… ti chiedo scusa dal profondo del cuore.
Perdonami.
Guardò il ragazzo con occhi imploranti. Sembrava davvero afflitta.
Hiko sentì sciogliere dentro di sé il risentimento.
“Certo che ti perdono Seri, non ti preoccupare.” le disse con affetto.
Seri sembrò rincuorarsi, si alzò in piedi e sollevò il volto.
Vorrei offrirmi volontaria per andare a palazzo di Lord Necros.
Potrei presentarmi come cameriera, nella servitù…
Magari potrei riuscire a parlare con la vostra amica.
Sar
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Cielo di Londra :iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 11
Deras non era poi così distante dal colle di Burmecia (dove era situato il castello di Lord Necros) e poteva essere raggiunto in circa 15 giorni di cammino a cavallo.
Helil era partito con una piccola guarnigione (il grosso era già alle porte della città assediata), si trattava di una semplice cosa “pro-forma” il generale Nuel sarebbe giunto là, avrebbe posto fine all’assedio e preso possesso della città. Se avessero incontrato ulteriore resistenza nelle file dell’esercito c’erano molti detentori del potere… Ci avrebbero pensato loro a sedare le ultime rivolte… e nella maniera più dura possibile.
Helil trovava davvero strano questo fatto: stava comandando gente molto più forte di lui.
Gente che, con la sola forza del pensiero, avrebbe potuto ucciderlo.
Molto spesso si era chiesto del perché Lord Necros l’avesse posto così in alto anche senza avere alcun potere di quel tipo...
Un motivo ci doveva pur es
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 10
Sulla superficie della Foresta di Vora si trovavano ben nascoste delle aperture che, attraverso dei cunicoli, collegavano l’esterno a dei sotterranei; le cosiddette “Tane”. Nessuno sapeva a quando risalivano quei luoghi; un tempo sicuramente dovevano esser stati abitati da un certo gruppo di persone, magari un antico popolo, nessuno lo sapeva… All’interno delle stanze scavate nella roccia l’aria circolava per mezzo di molti sbocchi esterni, alcuni di questi erano piccoli, altri abbastanza grandi da poter costituire delle canne fumarie. Era un luogo ideale per la vita della piccola comunità di ribelli che vi abitava.
I giorni trascorrevano gli uni uguali agli altri. Ormai erano passati quasi due mesi dal suo arrivo alle Tane, Daphne adesso stava bene, la stanchezza e la debolezza andavano scomparendo. Se ne stava da sola in una delle stanze; c’era ben poco da fare… trascorreva i giorni apaticamente, attendendo notizie che non arrivavano mai
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 9
“E’ tempo che abbandoniate la fattoria!” furono queste le prime parole che disse Kitis in sogno a Daphne “a Vora sono pronti a teletraportarvi tutti e tre; aspettano solo un vostro assenso…
e non c’è più ragione di aspettare!”
Kitis per fortuna era molto bravo con le barriere mentali, la comunicazione attraverso i sogni effettuata da lui era una garanzia di segretezza, il potere di Kitis era prettamente difensivo e questo si era rivelato di aiuto in molte occasioni… Daphne sapeva che l’amico aveva ragione, dovevano andarsene! Lord Necros sapeva dove erano e, anche se ormai loro non costituivano più una minaccia per lui, non era saggio rimanere lì.
A Ovest di Deras, nell’entroterra di Noari, superati i Monti Rocciosi, c’era una foresta rigogliosa e impenetrabile: la Foresta di Vora.
La vegetazione era fitta e, in alcuni punti, particolarmente difficile, se non impossibile, da attraversare.
Sottoterra la foresta n
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 8
Le sembrava di galleggiare… no… stava galleggiando, come trasportata da una corrente, ma non si trovava in acqua, stava fluttuando nell’aria! Un sogno? Sicuramente! Non poteva essere altrimenti!
Uno di quei sogni che alla fine ti fanno risvegliare all’improvviso perché ti sembra di cadere nel vuoto… No, non stava cadendo nel vuoto, era ancora trasportata da una strana corrente, intorno a lei c’era il vuoto, ma non stava cadendo…
Nan aprì gli occhi: era ancora buio, non riusciva a distinguere niente nella stanza.
Chissà se Kei stava meglio ora… Fil Yago e Tares avevano anche fatto dei turni per vegliarla  di notte.
Un momento… Quando si era addormentata era convinta che ci fosse una lampada ad illuminare la stanza! Come mai era tutto buio intorno a lei?
Si alzò a sedere sul letto, non vedeva niente, ma ormai conosceva abbastanza bene la stanza per poter avanzare a tentoni, scese dal letto. Strano, il letto sembra
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 7
La stagione calda era cominciata, nella piana di Duny le estati erano torride, di quel caldo umido che ti impedisce anche di fare semplici lavoretti, e rende impossibile i lavori pesanti in certe ore del giorno.
Kei era ormai in condizioni critiche, incapace anche di alzarsi da letto, i capelli completamente bianchi, indebolita dall’uso costante del potere… Nan la accudiva con tutte le cure possibili, ma la malattia di Kei non poteva guarire come un semplice raffreddore…
Fil si era interessato delle condizioni di Kei, le aveva visto i capelli diventare poco a poco bianchi, l’aveva vista sempre più debole, che malattia poteva essere?
Kei aveva provato a giustificarsi:
“Mi è già successo, anche allora mi vennero i capelli bianchi! Prima o poi mi passerà!”
La cosa era strana, ma Fil credette a Kei, lei sembrava così convinta di quel che diceva, e poi, a lui, in fondo, cosa importava?!
Quel giorno subito dopo pranzo, il sole si era fat
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 6
Metà primavera nella piana di Duny era il periodo migliore dell’anno, le giornate erano ancora fresche, il sole scaldava piacevolmente. Era piacevole lavorare nei campi, soprattutto quando il clima sembrava così carico di promesse per il raccolto.
Yago stava finendo di estirpare le erbacce dal campo, per niente stanco e con l’animo sereno; Tares era con lui, a pochi metri di distanza, mentre preparava il terreno per seminare le piante che meglio crescevano in quel periodo.
“Forse è troppo presto per seminare il mais, ma voglio comunque provarci!” pensò ad alta voce Tares “non credevo che coltivare la terra potesse dare simili soddisfazioni!”
Yago sorrise, Tares era un re un tempo e certamente non era abituato a svolgere simili lavori, ma la naturalezza con cui si era abituato alla sua nuova condizione di “persona qualunque” dava da pensare. Il ragazzo ammirava molto quell’uomo, si sentiva onorato della fiducia che aveva r
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 5
Yago, Fil e Nan camminarono per tutta la notte, si diressero verso Ovest; la città di Deras era molto lontana, ma quella non era la loro destinazione precisa, ad essere sinceri non avevano affatto una destinazione verso cui dirigersi…
Fil e Yago indossavano solo dei pantaloni leggeri, chiunque poteva capire che erano schiavi in fuga, solo Nan sembrava una semplice popolana nell’abbigliamento, ma era una ragazza e non poteva certo andarsene in giro da sola in quei luoghi.
Dove potevano trovare rifugio? Esisteva un luogo per ricominciare da capo a vivere?
Nan non pensava ad altro…
Quella notte le sue poche certezze erano andate in frantumi, Lord Shiris era morto, l’uomo che l’aveva accolta e le aveva offerto una vita migliore, una possibilità di vivere con dignità era stato ucciso…
La casa dove lei viveva era stata distrutta, molti dei suoi piu’ cari amici erano morti, non le rimaneva niente, niente…
Anche Curtis era morto…
Curt
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 4
"Ci rifletta mio signore!" disse con foga Kath "Deras e' il porto piu' attivo di Noari, e' necessario ottenerne il comando!".
Chi parlava era il primo ministro Lord Kath, un uomo esile e dalla voce sottile, indossava abiti sfarzosi che ben si intonavano con l'ambiente in cui si trovava.
La sala principale del palazzo era riccamente rivestita dei piu' costosi arazzi, tende di porpora adornavano le finestre e, al centro del salone, imponenente si stagliava il trono di Necros, fastosamente intagliato dai migliori artigiani del continente.
Colui che ormai si fregiava del titolo di Signore di Noari ascoltava Kath con apparente non curanza, lo sguardo fisso verso le vetrate.
"Bene Kath…" lo interruppe "Sono d'accordo con te, ma dobbiamo agire con calma, la fretta e' cattiva consigliera, bisogna fare le cose un po' alla volta… Propongo di mandare delle truppe ad Hatte per conquistarla e farla nostra.
Lord Shiris fino ad adesso si e' sempre rifiutato di collaborare con i miei alleati
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0
Literature
Helil - Capitolo 3
Daphne apri' gli occhi, si trovava in una stanza con alcuni letti, aveva l'aria di essere un dormitorio. Pur essendo buio ruisciva a distinguere le cose attorno a lei.
La luce della luna arrivava dalle finestre della stanza e riusciva a illuminarla a sufficienza.
Noto' che il pavimento sotto di lei era scivoloso, un ampia macchia scarlatta si stava allargando ai suoi piedi.
Era sangue…
*Plic*
*Plic*
Daphne lo sentiva cadere goccia a goccia, da dove veniva quel suono?
Si sentì pervadere dall'angoscia, si tappò le orecchie, ma quel suono continuava a tormentarla.
*Plic*
*Plic*
D'un tratto si accorse della presenza di qualcuno, non era sola in quella stanza, cercò con lo sguardo nella penombra.
Una figura guardava nella sua direzione.
"Chi e'?" le chiese mentre si avvicinava.
Daphne riconobbe la persona che aveva di fronte: era suo fratello.
"Helil" disse.
"Sei Daphne? Tu riesci a vedermi?" Helil sembrava non riuscirci neppure questa volta.
"Sì ti vedo" assent
:iconLauraMomiji:LauraMomiji
:iconlauramomiji:LauraMomiji 0 0

Random Favourites

Teenage Mutant Ninja Turtles #29 :iconmooncalfe:mooncalfe 783 143 Raphael + Alopex :iconmooncalfe:mooncalfe 826 91 Raph + Alopex 3 :iconmooncalfe:mooncalfe 205 9 Raph lift his bros :iconringingt:RingingT 813 89 Michelangelo is Awesome :iconringingt:RingingT 753 69 ninja? turtle! :iconmooncalfe:mooncalfe 884 159 crossing :iconmooncalfe:mooncalfe 438 56 Leonardo vs. Terrorpin :iconmooncalfe:mooncalfe 688 118 hurt :iconmooncalfe:mooncalfe 437 71 alone forever :iconmooncalfe:mooncalfe 984 97 Turtles vs. Krang :iconmooncalfe:mooncalfe 608 76 TMNT #23 double-pager :iconmooncalfe:mooncalfe 301 74 fear :iconmooncalfe:mooncalfe 428 53 say that you'll be there :iconmooncalfe:mooncalfe 191 17 goodbye :iconmooncalfe:mooncalfe 247 48 Dark Leo_TMNT-City Fall_concept design :iconsantolouco:Santolouco 1,060 93

Activity


Journal

No journal entries yet.

deviantID

LauraMomiji's Profile Picture
LauraMomiji
Laura
Italy
Current Residence: Italy
Favourite genre of music: JPop
Favourite group of people that make me happy: ARASHI!
Favourite style of art: CLAMP
Favourite anime/manga: Cyborg 009 & Fullmetal Alchemist
Operating System: Windows 7 Home Premium/Leopard (on my miniMac)
MP3 player of choice: Ipod Tuch
Wallpaper of choice: Fullmetal Alchemist related or CLANNAD related! ;D
Favourite cartoon characters: Edward Elric, Francoise Arnoul (003)
Favourite Quote: "No one is born a genius. Just keep on doing what you like and that itself is a talent" - Ohno Satoshi (Arashi)
Interests

Comments


Add a Comment:
 
:iconcherello:
cherello Featured By Owner Jan 23, 2017  Hobbyist Traditional Artist
A very late response, but thanks for adding my Ohno drawing to your favs! (Also, your dog is super adorable!)
Reply
:iconlonglovevegeta:
longlovevegeta Featured By Owner Nov 17, 2016
Thank you for watching :)
Reply
:iconfluffymarshmallow:
FluffyMarshmallow Featured By Owner Edited Oct 31, 2015  Hobbyist General Artist
hello im new here and i <3 ur icon and profile picture is that ur puppy?
Reply
:iconlauramomiji:
LauraMomiji Featured By Owner Nov 8, 2015
Hello! Yes, she's my dog, five years ago. ^^
Reply
:iconfluffymarshmallow:
FluffyMarshmallow Featured By Owner Nov 9, 2015  Hobbyist General Artist
Awe, Whats her name?
Reply
:iconlauramomiji:
LauraMomiji Featured By Owner Nov 10, 2015
Fendi. :3
Reply
(1 Reply)
:iconlucressia:
lucressia Featured By Owner Oct 3, 2015  Professional General Artist

Thank you so much for the Watch lauramomiji  =)

I let you a Llama~

Reply
:iconwinterheath:
WinterHeath Featured By Owner Jun 20, 2015  Student General Artist
thanks for the watch
Reply
:icontati81:
tati81 Featured By Owner Jun 15, 2015
Ti ho aggiunta anche qui! ^3^
Reply
:iconlauramomiji:
LauraMomiji Featured By Owner Jun 16, 2015
Grazie! ^^
Reply
Add a Comment: